Leopolda di lotta e di governo, fra proteste e applausi

Fuori la lotta, dentro il governo. La Leopolda 2014, la prima da quando Matteo Renzi siede a Palazzo Chigi, vista da due posizioni opposte.

Fuori dai cancelli la protesta degli operai delle acciaierie di Terni, minacciati dagli imminenti licenziamenti decisi dai nuovi proprietari tedeschi della ThyssenKrupp. Dentro, la celebrazione del primo semestre di governo dell’esecutivo Renzi, fra tavoli di discussione e brevi interventi dal palco.

Fra commenti entusiasti dei partecipanti e la disperazione dei lavoratori di Meridiana, la vertenza più grande in Italia. Oltre 1600 gli esuberi previsti dalla compagnia aerea, nessuna risposta certa da parte del governo.

Un’edizione che ha scatenato molte polemiche, anche a causa dell’affollata contromanifestazione dei sindacati a Roma. Un milione di persone a protestare contro Matteo Renzi e il suo esecutivo, contro l’abolizione dell’articolo 18 e il Jobs act.

Il racconto di un weekend che ha di fatto suggellato la divisione fra le due anime della sinistra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...