Tor Sapienza, il blitz di Borghezio si ferma al bar: colazione e comizio

Quinta giornata di tensioni a Tor Sapienza. Un gruppo di migranti minorenni che era stato trasferito per motivi di sicurezza dal centro di accoglienza di viale Morandi, è tornato a piedi nella struttura: “Questa è la nostra famiglia”, hanno commentato. I ragazzi sono stati portati via di nuovo. Nella periferia dove è esplosa la rivolta dei residenti contro gli immigrati (“Il sindaco Marino venga qui a vedere come stiamo”, gridano i cittadini, accontentati nel tardo pomeriggio), l’europarlamentare leghista Mario Borghezio, in mattinata, ha evitato viale Morandi: ha preferito incontrare gli abitanti della zona (pochi) e i giornalisti (tanti) in un bar mentre sorseggiava un cappuccino. “Potrei candidarmi come sindaco del Municipio”, ha annunciato in maniera provocatoria.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...